Tu sei qui

Le api cremonesi e il biomonitoraggio ambientale

Contenuto in: 

"L'ambiente secondo le api", questo è il titolo dell'incontro svoltosi il 4 giugno presso SpazioComune nell'ambito del progetto Cremona Urban Bees.
Si è trattato di una presentazione in anteprima dei dati relativi al biomonitoraggio ambientale condotto analizzando le api che vivono negli apiari urbani del progetto.
Il biomonitoraggio è una pratica ormai diffusa e consolidata nel mondo per stabilire la qualità dell'ambiente, utilizzando gli animali o le piante che crescono in un determinato luogo, che raccolgono, al pari degli umani ed in maniera involontaria, gli elementi dispersi nell'ambiente.
Il biomonitoraggio realizzato è stato possibile grazie alla collaborazione di tre istituzioni: l'IIS "Janello Torriani" di Cremona, in particolare la classe 5° A BIO guidata dai docenti prof. Eugenio Ceriali e Gianluca Tonani; l'Università Cattolica di Piacenza, sede di Piacenza,  prof. Gian Maria Beone; il laboratorio di analisi L.A.C. di Cremona.
Partecipare ad uno studio di questo tipo ha permesso agli studenti di mettersi in gioco in un lavoro che potrebbero trovarsi a svolgere terminata la scuola.
Sono stati infatti coinvolti in alcune uscite didattiche, in particolare presso il laboratorio CREA di Bologna (Consiglio per la ricerca in agricoltura e l’analisi dell’economia agraria - ex Istituto Nazionale di Apicoltura), proprio per rendersi conto delle attività dei laboratori di analisi a supporto dell'agricoltura e dell'industria alimentare, per garantire sicurezza dei cibi che consumiamo.
Nel contempo, è stato possibile far conoscere e mettere in relazione gli studenti con un'esperienza aggregativa e di volontariato attiva in città.
Per quanto riguarda le analisi, ne sono state svolte di due tipii: una prima sui metalli pesanti raccolti sul corpo degli insetti; una seconda sui metalli presenti nel miele.
Sulle api sono stati riscontrati numerosi metalli la cui provenienza non è determinabile. In un primo campione alcuni valori presentava dei picchi elevati: presumibilmente poiché le api hanno visitato zone dove sono stati impiegati fertilizzanti e/o insetticidi. Tale ipotesi è suffragata anche dal fatto che, in occasione del prelievo del campione, è stata notata un'elevatissima moria di api ed una scarsissima produzione nell'alveare. Il secondo campione (prelevato a distanza di un mese dal precedente) presentava invece dati del tutto in linea con le medie italiane e/o gli studi scientifici. Ciò non significa che non vi fossero inquinanti metallici; piuttosto che la situazione rilevata tramite il biomonitoraggio era abbastanza omogenea rispetto al territorio più ampio in cui si inserisce Cremona (Regione / Pianura Padana).
Al contrario, dall'analisi sul miele si può confermare che il prodotto dell'alveare, raccolto in ambito urbano è adatto al consumo umano ed il contenuto di elementi metallici è ben al di sotto dei limiti di legge. L’apiario da cui si è attinto si trova presso l'ex convento del Corpus Domini, in zona Sant’Ilario a Cremona.
E' doveroso ricordare che si è trattato di un'anteprima, per spiegare al pubblico quello che è possibile fare attraverso il biomonitoraggio e che utilità una simile indagine può avere per l'uomo. Una sola ed unica analisi dei metalli presenti sulle api non ha infatti alcun significato scientifico. Per realizzare uno studio fondato su una discreta attendibilità, sono necessarie non solo analisi su centinaia di prelievi l'anno, ma prelievi prolungati nel tempo.
L'attività di biomonitoraggio non si interromperà quindi con questa prima esperienza, ma continuerà almeno per un anno, estendendola a più apiari cittadini grazie alla rinnovata disponibilità dell’Istituto "Torriani" e dei laboratori che hanno collaborato.

 

Sul sito dell'Associazione Città Rurale - ODV ( https://cittarurale.altervista.org/progetti/crub/),  organizzatrice del progetto Cremona Urban Bees, sono disponibili le slide proiettate durante la serata.

Nelle foto: lo studente Roberto Soldi della 5° CHIMICA, l’apicoltore Daniele Biazzi e il prof. Eugenio Ceriali del TORRIANI.

Per approfondire:

Associazione Città Rurale: https://cittarurale.altervista.org

Pagina Facebook Cremona Urban Bees: https://www.facebook.com/cremonaurbanbees/

Pagina sito Comune di Cremona: https://www.comune.cremona.it/node/489026

LAC Laboratorio di analisi chimiche: https://www.lacanalisicr.com/

Sito realizzato e distribuito da Porte Aperte sul Web, Comunità di pratica per l'accessibilità dei siti scolastici, nell'ambito del Progetto "Un CMS per la scuola" - USR Lombardia.
Il modello di sito è rilasciato sotto licenza Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.

CMS Drupal ver.7.67 del 08/05/2019 agg.11/05/2019