Tu sei qui

Perché ricordare le vittime della mafia, di Ginevra Ghisalberti 3blsa

Contenuto in: 

Ogni anno, il 21 marzo, primo giorno di primavera, l'Associazione Libera celebra la Giornata della memoria e dell'impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie; ognuno di noi ha il dovere di ricordare questi innocenti affinchè drammi come questi non si ripetano più.

Richiamare alla memoria significa sensibilizzare le nuove generazioni ad una maggiore consapevolezza; la mafia è un'organizzazione che uccide per odio e per potere, è violenza pura e solo col coraggio di tutti si può sconfiggere; bisogna parlarne, alla televisione, alla radio, sui social... non bisogna dimenticare mai.

Eroi come Falcone, Borsellino e molti altri vanno presi d'esempio per il loro coraggio, perché hanno saputo dire NO, perchè ci hanno insegnato che se camminiamo a testa alta, senza piegarla mai davanti al potere mafioso, avremo già vinto.

Le morti di mafia sono il “buio”, ma come il ciclo della vita ci insegna, dopo ogni notte arriva sempre l'alba e noi che non dimentichiamo siamo quella luce che accecherà il male.

Sito realizzato e distribuito da Porte Aperte sul Web, Comunità di pratica per l'accessibilità dei siti scolastici, nell'ambito del Progetto "Un CMS per la scuola" - USR Lombardia.
Il modello di sito è rilasciato sotto licenza Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.

CMS Drupal ver.7.69 del 18/12/2019 agg.27/12/2019